P. Rumiz
“Maps aren't
necessary to orient yourself,
but to dream about the voyage
on the months before the departure”

Cultura

Chiese, musei e monumenti del territorio, racconto di tradizioni e curiosità culturali e paesaggistiche.
Forte di Col Badin a Chiusaforte
Il Forte sarà a breve aperto al pubblico nella sua nuova veste museale.
A 15 Km da quello che, fino alla fine della Grande Guerra, fu il confine con l’Impero Austroungarico, il Regio esercito costruì, tra il 1904 ed il 1907, una fortezza che doveva fungere da baluardo difensivo contro “l’alleato” asburgico. Dal ...
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda
Parco tematico "Bombaschgraben" a Pontebba
Il percorso mette in evidenza ciò che resta della linea degli avamposti e la prima linea difensiva costruita dalle truppe austroungariche durante il primo conflitto mondiale.
Il punto di partenza si trova nei pressi del parcheggio lungo la strada di Passo Pramollo al km 3 (730 m s.l.m.). Il percorso, che si snoda su tre livelli percorribili anche separatamente, mette in evidenza ciò che resta della ...
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda
Il Ponte tra Pontebba e Pontafel
Muto osservatore di tanti accadimenti storici il ponte sul torrente Pontebbana rappresentò il confine tra le terre italiche e il mondo tedesco.
Pontebba/Pontafel, un paese storicamente e geograficamente "borderline". È il ponte con i suoi cippi a ricordarcelo. Muto osservatore di tanti accadimenti storici il ponte sul torrente Pontebbana rappresentò, fino al termine della Grande Guerra, il confine tra le terre italiche ...
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda
Fort Hensel a Malborghetto
La fortezza deve il suo nome al capitano Friedrich Hensel, costruttore e difensore del forte, ucciso nella battaglia contro l’esercito di Napoleone nel maggio del 1809.
Costruito tra il 1881 ed il 1883 il Fort Hensel venne pesantemente bombardato dall’artiglieria italiana. Era il 12 giugno 1915. 19 valorosi soldati dell’Impero Austroungarico persero la vita. La loro tenacia fece dire all’Arciduca Eugenio: “Un’opera corazzata non sono soltanto ...
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda
Monumento all'Arciduca Karl a Ugovizza
Karl Franz Josef venne beatificato dal papa Giovanni Paolo II il 3 ottobre del 2004.
Nel maggio del 1915 l’Italia, tradendo il patto che la legava all’Austria e alla Germania, dichiarò guerra all’Impero Austroungarico. Nel giugno dello stesso anno l’esercito italiano, schierato in Val Dogna, iniziò il cannoneggiamento della Valcanale asburgica, ed in particolare del ...
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda
Forte Beisner, tra Ugovizza e Valbruna
"Neanche la notte riesce a dissimulare i bunker di cartapesta mimetizzati nella montagna, la cosiddetta linea non-mi-fido costruita da Mussolini presso la frontiera col preoccupante alleato tedesco. Quei bunker di cartapesta sono le quinte di una commedia di equivoci, dei rapporti dapprima burbanzosi e più tardi servili intrattenuti dal fascismo col nazismo."  (Claudio Magris in Microcosmi)
Opera del Vallo alpino del Littorio, il Forte Beisner, più noto come Opera 4 di Ugovizza è una caserma sotterranea che si dispiega attraverso 1000 metri di corridoi nel ventre di roccia del Monte Palla (Monte Kugel), ai margini della ...
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda
Parco tematico “Abschnitt Saisera” in Val Saisera
La Val Saisera, estremo baluardo difensivo dell’Impero Asburgico.
Sono le cime dai nomi affascinanti: l’Innominata, la Madre dei camosci, la Cengia degli dei, sono le montagne amate da Kugy e da intere schiere di alpinisti, sono i paesaggi di roccia e di verde e di neve, sono gli ...
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda
Cimitero Austroungarico a Valbruna
"Giacciono qui, come semi soffocati dal gelo, prima di aver visto il conforto della primavera. Voi che mieterete nella luce dorata, pieni della felicità dell'estate, non dimenticateli!"
Queste le parole scolpite in una lapide del cimitero di guerra all’imbocco della Val Saisera; dedica struggente ai 179 soldati che qui riposano in pace, e monito ai posteri affinché non lascino cadere nell’oblio il ricordo del sacrificio di tanti ...
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda
Monumento a Rauch a Malborghetto
Monumento dedicato all'artificiere capo Ignaz Rauch.
Ignaz Rauch giunse a Malborghetto il 12 maggio 1809. Nei combattimenti contro i francesi, presso il forte di Malborghetto, si distinse per coraggio e valore, tanto da meritarsi la più alta onorificenza militare: l’ordine di Maria Teresa. Il 17 maggio ...
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda
Casa della palla a Malborghetto
La famosa casa con la palla di cannone.
Situata in Via Superiore, 23 si trova la famosa casa con la palla di cannone, sparata dai difensori del forte il 17 maggio 1809. Foto: Lara Magri (Archivio Palazzo Veneziano)
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda
La camera di Napoleone a Malborghetto
La camera di Napoleone è una delle stanze del Palazzo Veneziano.
La fantasia popolare ha “battezzato” con questo nome una delle stanze del prestigioso Palazzo Veneziano, ora sede museale. Nella realtà dei fatti fu Eugenio Beauharnais, Vicerè d’Italia e figlio adottivo di Napoleone ad occupare il sontuoso edificio adibendolo a quartier ...
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda
I francesi di pietra a Malborghetto
Una vecchia leggenda narra che i soldati francesi decisero di dare il colpo di grazia al forte Hensel durante la notte.
Una vecchia leggenda narra che i soldati francesi decisero di dare il colpo di grazia al forte Hensel durante la notte. A questo scopo si appostarono nei pressi di una casa contadina. Il proprietario di quell’umile dimora udì casualmente i ...
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda
Tavolo di Hensel a Malborghetto
Il tavolo di Hensel è quello in cui il generale consumò il suo ultimo pasto prima di morire in battaglia.
Antica Trattoria Da Giusi. Il locale conserva numerosi oggetti d’epoca, tra di essi, la fotografia del tavolo sul quale il capitano Hensel consumò il suo ultimo pasto prima di morire nella battaglia del forte. Il ristorante serve una deliziosa zuppa ...
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda
Monumento al fuciliere a Boscoverde
Situato a Boscoverde, il monumento è stato eretto in occasione del centenario della campagna militare condotta contro le truppe di Napoleone.
Nel gennaio del 1909 J. Kassin vinse quello che oggi definiremmo “concorso di idee” per la realizzazione di un monumento da erigere in occasione del centenario della campagna militare condotta dall’esercito asburgico contro le truppe di Napoleone. L’opera, in bronzo, ...
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda
Monumento a F. Hensel a Malborghetto
Friedrich Hensel, capitano del Genio militare nell'esercito imperiale austriaco.
Alle pendici del Tschalawaj una enorme piramide di marmo sovrasta un leone ferito, simbolo dell’Impero austroungarico ferito mortalmente dalla furia francese. Sulla parete marmorea una scritta ricorda l’eroico capitano costruttore e difensore del forte: “ZUR ERINNERUNG AN DEN HELDENTOD DES ...
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda
Parco tematico "Grande Guerra Fort Hensel - Sentiero dei soldati" Malborghetto
Interessante tracciato che collega il centro di Malborghetto con il Fort Hensel passando per il punto panoramico della Testa di Malborghetto/Buchkopf.
SENTIERO DEI SOLDATI / SOLDATENWEG Interessante tracciato che collega il centro di Malborghetto con il Fort Hensel passando per il punto panoramico della Testa di Malborghetto/Buchkopf a 1.260 m s.l.m., sito di interesse storico ove si trovano i resti dell’osservatorio ...
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda
Parco tematico "Grande Guerra Fort Hensel - Sentiero della pace" Malborghetto
Sentiero di attraversamento del Fort Hensel.
SENTIERO DELLA PACE / FRIEDENSWEG Sentiero di attraversamento del Fort Hensel che si snoda tra le rovine del forte e ripercorre il tracciato che i militari austro-ungarici usavano in tempo di pace, per spostarsi all’interno del complesso militare. Questo sentiero, ...
Visualizza sulla mappa Vai alla scheda